Avete immagini, loghi, caschi, autografi, poster, programmi e risultati relativi a questa pagina. MagF1 ha bisogno di te! Aiutateci a completare o modificare il database contattandoci tramite il formulario di contatto o via e-mail a contact@magf1.com.

Pubblicita
Pubblicità

Mercedes ha presentato martedì la sua nuova auto F1 W12 E Performance. La nuova vettura, che sarà guidata da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, avrà il duro compito di succedere alla W11 ultra-dominante che è stato messo in campo l’anno scorso.

La livrea nera introdotta prima dell’inizio della stagione 2020 è tornato, ma con alcuni cambiamenti, tra cui un legame più forte per la divisione ad alte prestazioni AMG di Mercedes, cui loghi adornano il coperchio del motore.

Discendente naturale della W11, la nuova creazione di Brackley (Regno Unito) manca del sistema di sterzo a doppio asse che ha aiutato il suo predecessore a gestire le temperature dei pneumatici. Il sistema è stato infatti bandito dal regolamento tecnico 2021, che comprende alcuni cambiamenti a cui Mercedes ha dovuto naturalmente adattarsi. Questi si trovano principalmente a livello del fondo piatto, delle prese del freno posteriore e del diffusore.

James Allison rifiuta per il momento di rivelare dove Mercedes ha investito i 2 gettoni di sviluppo assegnati per squadra questo inverno, ma il direttore tecnico della Stella specifica che questa scelta “diventerà chiara con il tempo”.

Sul lato del motore, Hywel Thomas, che ha preso il posto di Andy Cowell come capo del dipartimento High Performance Powertrains (HPP) a Brixworth (UK), parla di una nuova fase di sviluppo. Questo è segnato in particolare dal desiderio di andare verso una maggiore efficienza termica nel motore a combustione interna (ICE). Sono state apportate modifiche anche al turbocompressore per ridurre al minimo l’impatto del rigetto del calore.

Per la massima affidabilità, i sistemi di recupero dell’energia sono stati rafforzati, mentre la struttura in alluminio del blocco motore è stata sostituita con una nuova lega più resistente.

Fuori dalla pista, Mercedes dovrà affrontare la doppia sfida dell’introduzione del budget cap e un sistema di handicap per lo sviluppo aerodinamico. I campioni del 2020 godranno di una quota inferiore del 22% di ore di galleria del vento e di utilizzo di CFD rispetto al fondo della classe Williams. Con uno dei più grandi budget del settore, dovranno ridurre significativamente il loro budget per scendere sotto i 145 milioni di dollari (132 milioni di euro).

Abbiamo dovuto cambiare la struttura della squadra e il modo in cui lavoriamo, abbiamo dovuto snellire i nostri processi e diventare più efficiente,” ha detto Toto Wolff, team principal, direttore e 33% azionista della Mercedes. L’impatto è enorme, ma ci ha anche permesso di creare il nostro dipartimento di ingegneria delle scienze applicate, che sta crescendo eccezionalmente bene e fornisce competenze F1 a molti clienti.

Con importanti cambiamenti di regole previsti tra 12 mesi in parte motivati dal desiderio di rovesciare l’impero Mercedes, non sarebbe sorprendente vedere la squadra tedesca, di proprietà di Wolff, la società madre Daimler e il gigante petrolchimico INEOS, rimanere davanti alla concorrenza.

Pagina tradotta automaticamente dal Francese con DeepL®

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità

Notizie correlate

Pubblicita
Pubblicità
Iscriviti alla nostra newsletterPer ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti sul MagF1

    MagF1 non ha alcuna connessione con il Gruppo Formula One, la FIA, il FIA Formula One World Championship o Formula One Licensing B.V. e il suo contenuto non è approvato o sponsorizzato da queste entità. I termini F1, FORMULA UNO, FORMULA 1, FORMULA UNO e FORMULA 1 e qualsiasi combinazione di questi termini così come i loghi utilizzati in relazione al Campionato Mondiale di Formula Uno sono di proprietà di Formula One Licensing B.V. Essi non possono essere utilizzati in alcun modo che implichi un legame ufficiale con Formula One Group, la FIA, il Campionato Mondiale di Formula Uno FIA o Formula One Licensing B.V. Quest'ultima si riserva il diritto di prendere provvedimenti in caso di violazione.