Avete immagini, loghi, caschi, autografi, poster, programmi e risultati relativi a questa pagina. MagF1 ha bisogno di te! Aiutateci a completare o modificare il database contattandoci tramite il formulario di contatto o via e-mail a contact@magf1.com.

Pubblicita
Pubblicità

Aston Martin ha svelato la sua nuova monoposto in un’elegante presentazione.

Più di 60 anni dopo la sua ultima apparizione al Gran Premio, Aston Martin è ufficialmente tornata in Formula 1 con la AMR21, svelata mercoledì in un’elegante presentazione online ospitata dall’attrice britannica e James Bond girl Gemma Arterton, con un’apparizione a sorpresa della superstar della NFL e sette volte vincitore del Superbowl Tom Brady, e poi direttamente sullo schermo James Bond Daniel Craig.

Come previsto dall’annuncio del cambiamento di identità della squadra con sede a Silverstone sotto l’impulso dell’uomo d’affari canadese Lawrence Stroll, il rosa dell’ex title sponsor BWT è sostituito da un elegante verde britannico.

Con la partnership tecnica di Aston Martin con Mercedes, la AMR21 presenta l’ultimo powertrain sviluppato a Brixworth, Regno Unito, così come la sospensione posteriore e il cambio dei sette volte campioni del mondo nella loro specifica 2020.

Andrew Green non rivelerebbe l’area della vettura dove sono stati investiti i due gettoni di sviluppo aerodinamico consentiti per squadra questo inverno. Il direttore tecnico ha semplicemente confermato che la monoscocca è stata cambiata.

Il duo di piloti è stato rinnovato al 50% con l’arrivo di Sebastian Vettel dalla Ferrari. Il tedesco sostituisce Sergio Pérez accanto al canadese Lance Stroll, figlio del capo della squadra. Il quattro volte campione del mondo è reduce da una stagione difficile a Maranello e cercherà di passare dal rosso al verde.

I boss di Aston Martin sono fiduciosi che Vettel possa tornare al suo meglio. “Se non funziona, non sarà colpa di Seb”, ha detto Green.
Lawrence Stroll, che ha supervisionato le fortune di Aston Martin nell’ultimo anno, ha grandi ambizioni per la squadra che ha acquistato nell’estate del 2018. Il magnate della moda spera di giocare per il titolo entro pochi anni. E mette i mezzi per raggiungere i suoi fini. Entro la fine del 2022, il team si trasferirà in una nuova fabbrica con strutture all’avanguardia.

Quando si discute degli obiettivi 2021 di Aston, che ha finito quarto nell’ultimo campionato costruttori sotto il nome di Racing Point, Otmar Szafnauer, il CEO della squadra, tuttavia è caduto di nuovo sulle solite formule e ha previsto che il centro della griglia sarà ancora una volta incredibilmente competitivo. L’americano si aspetta anche che la Ferrari faccia un forte ritorno, “e non saranno sesti per sempre”.

Con l’inizio della stagione 2021, tuttavia, un vento di ottimismo soffia attraverso Aston Martin, che ha accolto molti partner questo inverno. Due anni e mezzo dopo il crollo della Force India, la squadra con sede a Silverstone sembra avere gli ingredienti per soddisfare i nobili obiettivi fissati dall’ambizioso Lawrence Stroll.

Pagina tradotta automaticamente dal Francese con DeepL®

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità

Notizie correlate

Pubblicita
Pubblicità
Iscriviti alla nostra newsletterPer ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti sul MagF1

    MagF1 non ha alcuna connessione con il Gruppo Formula One, la FIA, il FIA Formula One World Championship o Formula One Licensing B.V. e il suo contenuto non è approvato o sponsorizzato da queste entità. I termini F1, FORMULA UNO, FORMULA 1, FORMULA UNO e FORMULA 1 e qualsiasi combinazione di questi termini così come i loghi utilizzati in relazione al Campionato Mondiale di Formula Uno sono di proprietà di Formula One Licensing B.V. Essi non possono essere utilizzati in alcun modo che implichi un legame ufficiale con Formula One Group, la FIA, il Campionato Mondiale di Formula Uno FIA o Formula One Licensing B.V. Quest'ultima si riserva il diritto di prendere provvedimenti in caso di violazione.