Avete immagini, loghi, caschi, autografi, poster, programmi e risultati relativi a questa pagina. MagF1 ha bisogno di te! Aiutateci a completare o modificare il database contattandoci tramite il formulario di contatto o via e-mail a contact@magf1.com.

Pubblicita
Pubblicità

La C41, l’ultima contendente creata da Sauber Motorsport, che gestisce e opera il team Alfa Romeo Racing ORLEN nel campionato di Formula Uno, ha visto la luce a Varsavia pochi minuti dopo mezzogiorno.

Una cerimonia spettacolare nell’impressionante scenario del Gran Teatro, nella capitale della Polonia, ha visto la presenza di un numero limitato di personale senior del team – con i media, i fan e i dipendenti del team invitati a guardare virtualmente nel rispetto del regolamento locale Covid. I piloti del team, Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi, e il pilota di riserva, Robert Kubica, sono entrati in scena mentre la Alfa Romeo C41, in una nuova e sorprendente livrea, veniva rivelata in tutto il suo splendore.

Caratterizzata da un nuovo schema di colori, progettato dal Centro Stile Alfa Romeo e caratterizzato dagli ormai tradizionali colori rosso e bianco della squadra, la vettura, progettata sotto il coordinamento del direttore tecnico, Jan Monchaux, rappresenta un’evoluzione della C39 che ha gareggiato nella stagione 2020. A causa delle restrizioni imposte dal regolamento, l’auto riporta molti dei componenti del suo predecessore, pur colpendo con il suo aspetto rinnovato, in particolare per quanto riguarda il nosecone, un’area su cui la squadra ha scelto di concentrare i suoi gettoni di sviluppo. Sotto la carrozzeria, un nuovo motore Ferrari è in attesa, pronto a ruggire in meno di una settimana, quando la squadra si imbarca in una nuova stagione con lo shakedown della C41 a Barcellona il venerdì.

Il partner co-titolare, ORLEN, è presente in modo prominente sulla carrozzeria, mantenendo la sua posizione sui sidepods, sull’Halo e sull’ala posteriore; il logo Alfa Romeo, con il serpente Visconti e lo stemma a croce, è affiancato dal Quadrifoglio – quadrifoglio – tradizionalmente associato agli sforzi dell’Alfa Romeo nelle corse, e il logo di Autodelta, il leggendario dipartimento di competizione del marchio. I loghi dei partner vecchi e nuovi adornano la carrozzeria, contribuendo alla creazione di una delle auto più importanti sulla griglia – un design classico che incarna la passione e la tradizione dei marchi che rappresenta.

Avendo svelato la sua ultima creazione, l’attenzione del team passa ora allo shakedown della vettura e ai tre giorni cruciali di test pre-stagionali nel deserto di Sakhir (12-14 marzo). La sessione di test ridotta di quest’anno in Bahrain rappresenterà l’unica possibilità per la squadra di mettere a punto il suo prodotto prima del Gran Premio del Bahrain che aprirà la stagione.

Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN e CEO Sauber Motorsport AG: “Il lancio di una nuova auto è sempre un momento emozionante, il culmine di mesi di sforzi da parte di tutti in fabbrica e l’inizio di una nuova avventura. Penso che la filosofia su cui si basa la squadra rimane la stessa – dobbiamo fare un lavoro migliore domani di quello che stiamo facendo oggi. Abbiamo finito la scorsa stagione in P8, quindi dobbiamo puntare a un risultato migliore nel 2021. Per farlo, dobbiamo continuare a migliorare in ogni reparto, in pista e al quartier generale. Ogni squadra sulla griglia ha aspettative molto alte in questo momento: tutti i team si aspettano di fare un buon lavoro in inverno e di essere in una buona posizione per la prima gara, ma presto sarà il momento per tutti di mostrare le loro carte”.

Jan Monchaux, direttore tecnico Alfa Romeo Racing ORLEN: “La C41 è il risultato di una situazione molto insolita in Formula Uno, in cui i regolamenti ci hanno reso impossibile sviluppare un’intera nuova vettura per quest’anno. Per questo motivo, la nostra vettura del 2021 condivide molte parti comuni con la C39, ad eccezione di quelle che il regolamento ci ha costretto a cambiare – come il pavimento – e il nosecone, in cui abbiamo investito i nostri due gettoni di sviluppo. Questo significa che conosceremo la macchina molto meglio del solito quando arriveremo ai test, ma sarà comunque fondamentale sfruttare al massimo questi tre giorni per verificare che la realtà corrisponda alle nostre aspettative e per conoscere le nuove gomme. Siamo pronti per la nuova stagione e non vediamo l’ora di vedere la nostra nuova auto in pista”.

Pagina tradotta automaticamente dal Francese con DeepL®

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità

Notizie correlate

Pubblicita
Pubblicità
Iscriviti alla nostra newsletterPer ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti sul MagF1

    MagF1 non ha alcuna connessione con il Gruppo Formula One, la FIA, il FIA Formula One World Championship o Formula One Licensing B.V. e il suo contenuto non è approvato o sponsorizzato da queste entità. I termini F1, FORMULA UNO, FORMULA 1, FORMULA UNO e FORMULA 1 e qualsiasi combinazione di questi termini così come i loghi utilizzati in relazione al Campionato Mondiale di Formula Uno sono di proprietà di Formula One Licensing B.V. Essi non possono essere utilizzati in alcun modo che implichi un legame ufficiale con Formula One Group, la FIA, il Campionato Mondiale di Formula Uno FIA o Formula One Licensing B.V. Quest'ultima si riserva il diritto di prendere provvedimenti in caso di violazione.